Il primo portale in Italia sulla chirurgia

Il primo portale in Italia sulla chirurgia

Velashape Prezzi e Recensioni

velashape
a
Luglio 9, 2021
a
Luglio 9, 2021

 Velashape è un trattamento non invasivo utilizzato per “scolpire” il corpo, specie in presenza di cellulite.

Richiedi Preventivi Gratis

Risposte rapide dai migliori Chirurghi Italiani

Si basa sulla tecnologia di ultima generazione, denominata “Elos”, che adotta l’unione del laser infrarosso con il massaggio meccanico (aspirazione vacuum). Scopriamone i dettagli.

Che cos’è il Velashape?

Nella breve descrizione iniziale, abbiamo appreso che il velashape è una innovativa tecnica non invasiva – perché non ricorre all’intervento chirurgico – nata per rimodellare il corpo e, nello specifico, diminuire la cellulite e gli inestetismi da questa provocati. Un esempio: ridonare tono alla pelle.

Ma in cosa consiste il procedimento? Il velashape è un’apparecchiatura medica – riconosciuta sia dalla Comunità Europea che dall’ente governativo statunitense (FDA), organo che si prodiga per la regolamentazione dei materiali farmaceutici e alimentari – capace di eliminare senza dolore le adiposità del corpo.

Attenzione: da quanto illustrato, si evince che il velashape sia un trattamento di medicina estetica non chirurgica, che funziona – come detto – per merito della combinazione di radiofrequenza, infrarossi e cellule adipose riscaldate.

Richiedi Preventivi Gratis

Risposte rapide dai migliori Chirurghi Italiani

Da non confondere con il Velasmooth, altro macchinario utilizzato in ambito estetico. A differenza di quest’ultimo, il velashape è rinomato per la propria potenza: addirittura cinque volte superiore a quella del Velasmooth.

Le 4 caratteristiche della nuova tecnologia

Per capire la potenzialità del velashape, in sintesi elenchiamo le peculiarità:

  • La radiofrequenza bipolare – consiste in due elettrodi attivi che, essendo collocati a breve distanza nel manipolo, riescono a trattare completamente l’area – raggiunge una profondità di 20 millimetri.
  • La luce infrarossi può scaldare il tessuto fino a 3 millimetri di profondità.
  • Il Vacuum assicurando una costante energia, drena il tessuto adiposo e lo mette in moto verso il sistema linfatico.
  • Il drenaggio linfatico, come è capibile, attraverso il maneggiamento meccanico, migliora e riduce l’adipe.

E’ un trattamento estetico che come la criolipolisi può essere eseguito sia da chirurghi plastici sia da medici estetici.

Come si utilizza il Velashape: solo 2 azioni da compiere

L’utilizzo è di una semplicità estrema.

  1. Per prima cosa si applica un gel con funzione conduttiva sulla zona interessata dalle adiposità.
  2. Poi, nell’area da trattare, si passano i rulli costituenti il macchinario. Questi, attraverso un rilassante massaggio, originano calore, inducendo la stimolazione delle cellule e la relativa eliminazione dell’adiposità in eccesso.

Recensione di cosa avviene alla pelle?

Attraverso l’impiego di tale tecnica, come accennato, è possibile produrre un riscaldamento dei tessuti – raggiungendo fino i 15 cm di profondità – che, in aggiunta alla potenzialità del sistema di assorbimento, aiuta la pelle ad essere meno flaccida.

In sintesi: tramite l’utilizzo del velashape, si sciolgono le cellule adipose e si favorisce una migliore circolazione del sangue. Non solo. Si incoraggia la generazione del collagene – proteina essenziale per i tessuti connettivi – e lo scolo linfatico.

Studi specifici, inerenti l’impiego del velashape, hanno evidenziato ottimi risultati: pelle tonica ed elastica, diminuzione della circonferenza fino a 4 centimetri.

Il trattamento a volte visto insieme all’ Emsculpt può essere effettuato durante l’arco dell’anno, anche nei mesi estivi, per un numero di sedute che varia da soggetto a soggetto, anche se, nella prassi ci si deve sottoporre, almeno, ad una decina di sessioni.

A chi è rivolta la tecnica del velashape?

Poiché la terapia oggetto dell’articolo non è un intervento chirurgico che preveda incisioni o che impieghi anestesia, è priva di effetti collaterali.

Per tale ragione può essere indicata soprattutto per quelle persone che hanno scelto di sottoporsi ad un intervento di liposuzione, e che ora, necessitano di migliorare la tonicità della pelle, o per le donne in fase post gravidanza che hanno bisogno di contrastare addominali rilassati.

Pur non presentando effetti collaterali, il velashape è sconsigliato per:

  • Persone cardiopatiche.
  • Donna in stato di gravidanza e allattamento.
  • Persone con malattie autoimmuni.
  • Soggetti con vene varicose.
  • Chi desidera utilizzare il macchinario in zone in cui sono evidenti tatuaggi.
  • Chi presenta uno stato di cicatrizzazione non nella norma.
  • Persone affette da HIV.
  • Soggetti ai quali, una settimana prima, è stato eseguito il trattamento di peeling.
  • Pazienti con protesi o placche di metallo.

A chi rivolgersi per il trattamento?

Come già accennato, il velashape è una tecnica autorizzata dalla Comunità Europea e dalla FDA americana. Per questo, ci si può rivolgere sia ai centri estetici che alle cliniche specializzate in chirurgia estetica.

Fondamentale è accertarsi che il personale a cui scegliamo di rivolgerci sia preparato in merito a questa procedura e abbia specifiche autorizzazioni rilasciate per esercitare il trattamento velashape.

Un ottimo consiglio è quello di consultare l’albo dei medici chirurghi per scegliere in modo consapevole e sicuro. Inoltre, è anche positivo effettuare una ricerca online, andando a leggere le recensioni dichiarate da chi, prima di noi, si è rivolto a quel determinato centro o professionista.

Quanto durano gli effetti ottenuti?

Dobbiamo ricordare che i miracoli, in ambito estetico, non sono garantiti. Tuttavia, possiamo riscontrare benefici e miglioramenti. Nello specifico del trattamento eseguito con velashape, i primi risultati – misurabili in un tempo prolungato – sono constatabili già dopo la quarta seduta.

Per un effetto costante, tuttavia, sono necessarie almeno 10 sessioni.

Poiché il procedimento, come più volte sottolineato, non è invasivo, viene considerato come curativo e indolore. È possibile, a tale scopo, intervenire su diverse zone: fianchi, braccia, glutei, addome, etc.

E’ un trattamento estetico poco invasivo, molto meno di un botox alla fronte o di un intervento vero e proprio chirurgico.

Si parla di obiettivi credibili perché facilmente raggiungibili. Questo grazie al riscaldamento del tessuto adiposo (la temperatura aumenta quasi di 45°) che permette anche quello del collagene.

Effetti collaterali

Poiché il velashape interagisce solo sulle cellule adipose, non aggredisce i tessuti vicini, neppure quelli nervosi. Per tale ragione è considerato un metodo sicuro e non presenta controindicazioni.

Ricordiamo inoltre che la tecnica in esame non prevede la prescrizione di farmaci o precauzioni: un altro punto a favore.

Richiedi Preventivi Gratis

Risposte rapide dai migliori Chirurghi Italiani

Non sono specificati rischi. L’unico fattore da evidenziare è legato alla possibilità di avvertire, nella zona trattata, una sensazione di calore. Talvolta, l’area presenta anche arrossamento.

Come visto in diversi trattamenti e interventi come per rifarsi il seno in chirurgia, non sono presenti particolari effetti collaterali, ma ci sentiamo di dare alcuni consigli:

  • Dopo il trattamento, bere molta acqua.
  • Anche se si percepisce calore, non raffreddare l’area interessata per almeno 6 ore dopo il trattamento.
  • Non allarmarsi in presenza di qualche ecchimosi, sono del tutto normali.
  • Seguire una dieta equilibrata diviene fondamentale. Questa non deve comprendere: zuccheri, alcool, grassi. È possibile chiedere suggerimenti allo specialista.
  • La tintarella, inutile ribadirlo, è da evitare, almeno fino a 48 ore dopo essersi avvalsi della tecnica velashape.

Quanto costa? Prezzi?

Come per ogni trattamento estetico, anche il costo per il velashape e prezzo è soggetto a modifiche, sia in funzione delle aree da trattare e da quante sedute sono necessarie, che per la scelta del centro a cui ci si vuole rivolgere.

In linea di massima possiamo stilare una media:

  • Visita preliminare: da 50 € a 100 € circa
  • Visita di controllo: da 40 € a 80 € circa
  • Trattamento per rimodellare una zona del corpo: 100 € – 120€ circa
  • Trattamento per ridurre l’addome: 50 € circa
  • Trattamento per ridurre i fianchi: 50 – 60 € circa
  • Trattamento completo di 10 sedute: 1000 – 1200 € circa

In conclusione

Gli inestetismi del corpo, in modo specifico le adiposità localizzate, possono indurre il soggetto a provare sensazioni di disagio. Le nuove tecnologie estetiche, come quella indicata nel presente articolo, possono aiutare a contrastare questo fastidioso problema.

Seguire una sana ed equilibrata dieta, in aggiunta ad una corretta pratica fisica, è la prima soluzione da considerare, ma qualora non sia sufficiente, è possibile ricorrere a trattamenti alternativi e d’aiuto.

L’opzione presentata deve essere sempre percepita come scelta libera, ma a differenza del passato, può garantire un’efficacia e sicurezza che i romani avrebbero espresso con il detto: “ad maiora”.

Richiedi Preventivi Gratis

Risposte rapide dai migliori Chirurghi Italiani

 

Scritto Da MigliorChirurgo

Questo articolo è offerto dalla redazione di MigliorChirurgo.
Ti potrebbe interessare:
Allungamento Del Pene
Allungamento Del Pene

L'allungamento del pene è una possibilità di chirurgia plastica che tramite la falloplastica permette di ingrossare le...

Cicatrice Appendicite: Operazione
Cicatrice Appendicite: Operazione

Come gestire la cicatrice da appendicite? E’ chiaro che dopo un intervento chirurgico bisogna stare attenti ad alcuni...

0 commenti