Rimozione Protesi Seno Con E Senza Sostituzione

Rimozione protesi al seno con e senza sostituzione
a
Febbraio 14, 2021

Che ci si trovi nella situazione di dover rimuovere le proprie protesi del seno, o si voglia saperne di più su questa possibilità prima di sottoporsi ad un intervento di mastoplastica, è giusto informarsi sull’argomento. In questo articolo andremo ad affrontare questa operazione chirurgica che interessa molte donne ogni anno.

Può capitare che le protesi al seno introdotte con un intervento chirurgico di mastoplastica additiva necessitino di un operazione di rimozione, talvolta anche di sostituzione.

Sostituzione delle protesi del seno

Sebbene molte persone ancora affermano che questo intervento di sostituzione vada effettuato ogni dieci anni circa, ci tengo a ribadire che non è proprio il caso. Si tratta infatti di una “leggenda metropolitana”, i motivi per cui potrebbe essere necessario un intervento di questo tipo sono ben altri ed andremo ad affrontarli nel corso di questo articolo.

D’altronde, può capitare che capitino degli sfortunati inconvenienti e quindi questi interventi diventino necessari, ma è giusto anche volersi informare soltanto per poter sapere a che cosa si va incontro nell’eventualità di un operazione simile.

In questo articolo dunque affronteremo questi argomenti della mastopessi in modo da capire in che cosa consistono e vedremo anche quali sono i prezzi medi delle operazioni, così da avere una panoramica dettagliata di queste casistiche.

Va da sé che, se ti trovi in una situazione di difficoltà ed hai bisogno di un consiglio medico, ciò che dovresti anzitutto fare è contattare la clinica che ti ha operato per maggiori informazioni.

Detto ciò, entriamo nel cuore dell’argomento e vediamo di capire quali sono i motivi per cui potrebbe essere necessario rimuovere le proprie protesi al seno.

Durata

Come detto in precedenza, le protesi al seno a goccia non devono venir rimosse dopo un determinato lasso di tempo dalla loro introduzione, sebbene molte persone affermino ciò. Infatti non è necessario rimuovere le tue protesi mammaria a meno che non sia tu a deciderlo spontaneamente, sempre che non si siano verificate delle complicanze.

La rimozione di protesi al seno ha dei costi che variano, mediamente attorno ai 5000€
La rimozione di protesi al seno ha dei costi che variano, mediamente attorno ai 5000€

Queste complicanze possono verificarsi poco tempo dopo l’intervento, ma anche a distanza di anni.

Andiamo a vedere in quali casi è necessario rimuovere le protesi al seno:

  • Infezione: questa è una delle cause più comuni per la rimozione delle protesi del seno. Un infezione rende necessaria l’asportazione delle protesi per poter evitare peggioramenti, e non sarà possibile inserirne una nuova per almeno tre mesi.
  • Contrattura capsulare: questa condizione viene chiamata anche rigetto delle protesi. È la causa più comune per la rimozione delle protesi al seno ed è possibile che essa si verifichi subito dopo l’operazione ma anche a distanza di anni, sebbene più raramente. Questo evento causa dolore ed infiammazioni. La contrattura capsulare si verifica nel momento in cui la capsula cicatriziale che si è formata attorno all’impianto diventa dura ed aumenta di volume, sforzando l’impianto mammario e quindi il seno.
  • Rottura della protesi del seno: durante incidenti violenti potrebbe capitare che le protesi subiscano forti urti in grado di romperle. Le migliori protesi moderne sono infatti studiate per poter resistere ad impatti molto forti, proprio per evitare questi spiacevoli avvenimenti.

In ultimo luogo, l’intervento di rimozione delle protesi mammarie di una mastoplastica additiva, viene effettuato anche su richiesta della paziente. Spesso ciò accade quando ci si stanca delle protesi perché il proprio corpo ha cambiato forma, o per esigenze personali.

Rimozione

Anzitutto, se si sta considerando di sottoporsi alla rimozione delle protesi al seno, sarà necessario consultare un chirurgo professionista per ottenere direttive sulla propria situazione. Vediamo ora come procede l’operazione chirurgica di esportazione dell portesi: anzitutto il chirurgo effettuerà un anestesia, di solito viene scelta un anestesia totale.

Foto di come togliersi le protesi al seno

Questo vuol dire che durante l’operazione ci si addormenterà, ed in seguito verranno consegnati dei farmaci per la nausea. Dopodiché verranno applicate delle speciali creme sul seno al fine di evitare infezioni.

A questo punto si procede con la vera e propria operazione, infatti il chirurgo effettuerà un incisione per poter accedere alle protesi, in modo che poi si riesca ad esportarle.

Se non sarà necessario sostituire le protesi, allora il chirurgo procederà con la sutura delle incisioni della pelle. Verranno applicati dei bendaggi elastici per proteggere i risultati dell’operazione.

Ricovero:

Al termine dell’intervento si viene ricoverati per uno o due giorni, sarà il chirurgo a decidere quando verrete dimessi, e quando potrete riprendere a svolgere attività sportive.

Sostituzione

L’intervento per la sostituzione delle protesi del seno è uguale alla rimozione, se non per la differenza che, dopo aver rimosso le vecchie protesi, si procede con l’inserimento delle nuove, prima della chiusura.

Gli impianti mammari possono essere di forma rotonda o anatomica o goccia come abbiamo visto in precedenza, e di misure diverse in base alle esigenze del paziente ed il consiglio professionale del chirurgo. Il loro posizionamento viene effettuato dietro la ghiandola mammaria oppure dietro al muscolo pettorale.

Al termine dell’operazione per rifarsi il seno sarà necessario tenere dei drenaggi in aspirazione per circa 24 o 48 ore, dopodiché quest’ultimi verranno rimossi e quindi sarà applicato il bendaggio protettivo.

Costi

Vediamo ora una domanda davvero molto richiesta, giustamente infatti ci si chiede quali siano i costi di queste operazioni. Non sempre esse sono strettamente necessarie per motivi di salute, e quindi si vuole sapere a che tipo di impegno finanziario si va incontro.

Come al solito, riportare dei prezzi specifici non è possibile, dal momento che ogni clinica sceglie un prezzario diverso che dipende anche dalla situazione specifica del paziente.

Tuttavia è possibile sapere i costi medi delle operazioni: nel caso della rimozione delle protesi mammarie senza sostituzione, il prezzo oscilla tra i 5000 euro ed i 7000 euro circa, per la sostituzione delle protesi del seno invece si va dai 4000 euro sino ai 9000 euro.

I prezzi qui riportati sono compresi di tutto l’occorrente per portare a termine l’operazione anche in caso di una terza di seno (esclusa un eventuale visita preliminare), quindi del chirurgo, l’anestesista, la sala operatoria, le strumentazioni necessarie per l’intervento ed il ricovero.

Se desiderate avere un preventivo più dettagliato, allora potete contattarci e vi metteremo in contatto con il chirurgo.

Scritto Da MigliorChirurgo

Questo articolo è offerto dalla redazione di MigliorChirurgo.
Ti potrebbe interessare:
0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *