Riduzione Del Seno: 3 Testimonianze

riduzione del seno testimonianze
a
Febbraio 27, 2021
a
Febbraio 27, 2021

La mastoplastica riduttiva è quella parte della chirurgia del seno che offre la possibilità di una riduzione del seno in modo definitivo e sicuro. Abbiamo raccolto per voi 4 testimonianze di donne che si sono sottoposte ad un intervento chirurgico di mastoplastica ridutivva del seno, offrendo quindi le loro esperienze reali e risultati.

Rimozione seno, quante taglie?

Una delle più grandi richieste che si effettuano ad un chirurgo plastico nella prima visita è il suo consiglio su quante taglie togliere per ottenere un risultato gradevole del petto.

Purtroppo non c’è una legge o un consiglio generale che può dire con esattezza se una taglia 4 deve passare ad una terza di seno o viceversa, il nostro consiglio è di affidarsi ad un buon chirurgo e questo vi sarà in grado di fornire motivazioni, in base alla struttura del proprio corpo, su quante taglie è consigliato togliere in questa fase.

Testimonianze

Esperienza di mastoplastica riduttiva numero 1, per proteggere la privacy delle intervistate, non citeremo ne dottori ne le cliniche di appartenenza.

Mastopessi Riduttiva – Elena

“Personalmente sono sempre stata una ragazza sovrappeso, motivo per cui ho sempre avuto anche un seno molto prominente. È stato abbastanza doloroso, e devo dire che il periodo post operatorio che ho passato a casa dei miei genitori è stato limitante, non potevo sollevare nulla di più pesante di un elenco telefonico, oppure dormire sul lato.

Fortunatamente i miei genitori sono stati in grado di assistermi nel durante, ma si tratta di una scelta che rifarei altre mille volte.

Ho preso degli antidolorifici nel primo periodo e devo dire che hanno avuto un grosso impatto sul mio umore, ho fatto fatica a portare a termine azioni basilari come lavorare al computer, studiare… Insomma, mi sono sentita molto stanca e letargica. Ma a distanza di un mese è passato tutto ed ora posso finalmente godermi il mio corpo e la mia vita come li ho sempre voluti”

Mastoplastica Riduttiva – Francesca

“Mi sono fatta operare quando avevo 22 anni. Il mio seno era molto ingombrante e stava praticamente rovinando la linearità del mio corpo al punto che ogni volta che mi sottoponevo a controlli medici mi veniva diagnosticata la scogliosi. Trovare dei reggi seni che fossero della taglia corretta era un vero inferno, dovevo allargarli con le mani se volevo fare un respiro profondo.

Mi avevano avvertita che avrei potuto perdere sensibilità sui capezzoli dopo l’intervento ed infatti è successo, non sento molta pressione sui miei capezzoli e non sono sicura di poter allattare se avrò dei bambini un giorno. Il periodo post operatorio è stato abbastanza duro, ho fatto molta fatica a svolgere le normali attività e per circa un mese sono stata colta da continui dolori e fastidi nella zona operata.

La notte dormire era davvero difficile, e fortunatamente il chirurgo mi prescrisse degli antidolorifici, anche se mi resero davvero svogliata perlomeno riuscivo a sopportare meglio il dolore.

Tutto sommato io sono soddisfatta dell’operazione, era un problema che avrebbe potuto anche peggiorare e quindi sicuramente è stata la scelta adatta; dal punto di vista estetico è stato inoltre eseguito un buon lavoro, il mio corpo ora non mi dispiace affatto, anche se potrei migliorarlo un po’, e le cicatrici sono molto poco visibili”.

La diminuzione del seno di Roberta

“Ho avuto la mia riduzione al seno solo 4 mesi fa, dopo aver letto milioni di esperienze e visto centinaia di video su internet, alla fine mi sono buttata. Il motivo per la quale mi sono fatta fare una riduzione è che avevo dei brutti dolori alla schiena ed al collo dovuti alle dimensioni del mio seno.

Non era di una taglia molto grossa ma il mio fisico è molto minuto per cui aveva un grosso impatto su di me. Sin da quando ho lasciato la clinica mi sono sentita meglio, almeno dal punto di vista della schiena e del collo.

Ricordo che il primo giorno ero veramente stanchissima (sembrava di avere lavorato per 12 ore consecutive) ed ho dormito tutto il pomeriggio e la sera. Il secondo giorno è stato doloroso, e per qualche motivo sentivo che il mio seno era enorme (anche se ovviamente, non lo era più).

Dal giorno tre però iniziai a sentirsi considerevolmente meglio, mi sentivo molto meno spossata e sul mio viso tornarono colori diversi da quelli di un cadavere. Credo che tutto ciò sia dovuto all’anestesia che lasci il mio sistema, anche se non vorrei sbagliarmi.

Ero in grado di farmi la doccia levando preventivamente i bendaggi ed asciugando in seguito l’adesivo che era posto sopra le cicatrici; cicatrici che non erano male come pensavo, nei primi giorni erano abbastanza visibili ma poi col tempo si sono sbiadite un po’.

Per i successivi giorni mi sono sentita ancora un po’ confusa ma ti accorgi che gradualmente stai meglio, l’importante è seguire i consigli del chirurgo e comportarsi come se si fossi malati, quindi non tentare di fare grandi cose. Ovviamente se c’è qualcuno che ti da una mano (un fidanzato, un amica o la famiglia) è molto meglio ed è molto più facile.

Come ultima cosa faccio notare che se fumate dovete smettere due settimane prima dell’intervento come ho fatto io, perché può aumentare la probabilità di rischi durante l’intervento… detto ciò, non riesco proprio a pensare a null’altro. È stata la scelta giusta per me e se tornassi indietro, lo farei ancora”.

Conclusioni

Queste sono le 3 esperienze raccolte per intervento di riduzione del seno fatto in Italia da chirurghi italiani. Ricordiamo inoltre che ridurre il seno è un operazione chirurgica importante e molto frequente (ne abbiamo parlato qui), consigliamo vivamente di essere molto pretenzioni ed esaustivi con il chirurgo di riferimento, in modo da potervi consigliare il miglior risultato per la dimunizione del seno.

Se hai intenzione di conoscere qual’è il miglior chirurgo per riduzione del seno, contattaci e saremo lietii di metterti in contatto con un chirurgo di riferimento in base alle tue richieste.

Scritto Da MigliorChirurgo

Questo articolo è offerto dalla redazione di MigliorChirurgo.
Ti potrebbe interessare:
0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *