Il primo portale in Italia sulla chirurgia

Il primo portale in Italia sulla chirurgia

Mastoplastica Additiva: Intervento Al Seno

Mastoplastica Additiva
a
Novembre 28, 2020
a
Novembre 28, 2020

Tutto sulla mastoplastica additiva, uno degli interventi chirurgici più richiesti in Italia e nel mondo.

L’Italia è tra i primi paesi al mondo per interventi di chirurgia estetica, e tra gli interventi di spicco fra le donne la mastoplastica additiva si posizione al primo posto.

Vediamo quindi che cos’è la mastoplastica additiva, quali sono i metodi operatori ed i relativi costi legati a questo popolarissimo genere di operazione chirurgica.

Che cos’è la mastoplastica additiva?

La storia della Mastoplastica Additiva inizia nel lontano 1895, si tratta di un intervento di chirurgia estetica volto all’aumento del volume della forma del seno allo scopo di conferirgli un aspetto più piacevole alla vista ed al tatto.

Esempio di intervento prima dopo di Mastoplastica Additiva

Esempio di intervento prima dopo di Mastoplastica Additiva

Questo genere di intervento è indicato per chi vuole aumentare le dimensioni del proprio seno, ma anche a chi ha subito una decadenza dello stesso dopo una gravidanza e quindi l’allattamento, oppure chi ha un asimmetria tra le due mammelle e desidera donarsi un aspetto migliore.

La mastoplastica additiva effettua queste operazioni servendosi di protesi artificiali, la scelta di quest’ultime è affidata al chirurgo, che ha i compito di valutare la migliore per la propria paziente, in base alla forma che si vuole ottenere ed alle sue personali caratteristiche.

Ci sono diversi tipi di protesi che il chirurgo può scegliere, per esempio quelle a goccia (profilo anatomico) che sono in genere consigliate alle pazienti che hanno già un seno di una forma piacevole, ma desiderano soltanto un aumento nelle dimensioni dello stesso, ma anche per quelle donne che, a seguito di una gravidanza, lamentano un seno “svuotato” o decadente.

Ci sono poi le protesi ergonomiche, consigliate per quelle donne che hanno un seno di piccole dimensioni e desiderano avere di più, queste protesi sono studiate appositamente per donare non solo le dimensioni volute ma anche una forma armonica e del tutto naturale in relazione al proprio corpo.

Attenzione però che quest’ultimo genere di protesi non può essere applicato nelle pazienti che hanno una forma fisica troppo magra, infatti il volume del seno deve essere sempre proporzionato con il proprio corpo.

Per finire differenziamo le protesi mammarie in due ulteriori tipi: ovvero a superficie liscia o rugosa (testurizzata). Nel primo caso sono una superficie meno morbida al tatto, anche quando si trovano sotto le ghiandole mammarie, mentre le protesi testurizzate sono più rigide ma consigliabili in quanto soffrono meno del noto “rigetto”.

Intervento al seno

Nel nostro paese gli interventi chirurgici sono in crescita soprattutto sulla mastoplastica additiva, infatti nel 2019 si sono registrati più di un milione di interventi di chirurgia estetica sopratutto in aumento del seno, contro i circa 950mila dichiarati dall’Isaps (International Society for Aesthetic and Plastic Surgery) nel 2016.

I maggiori richiedenti di questi servizi sono le donne che vogliano ingrossare il seno, che secondo le statistiche compongono circa un 80% delle persone che si sottopongono a questi servizi.

Andando più nel dettaglio, vediamo che negli ultimi anni si riconferma un trend che è proprio duro a morire, ovvero la mastoplastica additiva dual plane, infatti resta il più desiderato dalle donne così come per le protesi mammarie può essere sia per la decadenza del seno dovuta all’età, sia al desiderio di averne uno più prosperoso.

In ogni caso, questo tipo di operazione estetica ha avuto ben 50mila pazienti nel corso del 2018, classificandola appunto come la più gettonata dalle donne in Italia, ma in realtà anche nel resto del mondo.

Mastoplastica additiva, un'intervento all'ordine del giorno

Mastoplastica additiva, un’intervento all’ordine del giorno

Ma andiamo ora a vedere in poche parole che cos’è la mastoplastica additiva, quali le miglior cliniche di Roma, Milano e Napoli, per chi non lo sapesse, si tratta di un tipo di operazione chirurgica volta alla modifica della forma e della dimensione del seno, allo scopo di renderlo più armonioso sia a vista col proprio fisico, ma anche al tatto.

 Ci sono diverse tecniche per raggiungere i risultati estetici voluti e questo dipende dal chirurgo alla quale ci si affida e dal costo che si è disposti a pagare, dunque vediamo nel dettaglio tutto ciò che potresti voler sapere riguardo alla mastoplastica additiva in Italia. 

Costo

Per la mastoplastica additiva il prezzo può spaziare dai 5mila agli 8mila euro, questo ovviamente in relazione alla tua situazione personale, infatti per avere un prezzo specifico bisogna prima recarsi in una clinica e prenotare una visita preliminare, che solitamente costa dagli 80 ai 120 euro.

Il prezzo dell’operazione estetica comprende tutto, ovvero il chirurgo, i suoi assistenti,il dual plane, il costo della clinica stessa, un eventuale ricovero ecc. ma come specificato, la visita preliminare è a parte.

Il costo medio di mastoplatica additiva è 2000/3000€

Il costo medio di mastoplatica additiva è 2000/3000€

Parlando di interventi chirurgici estetici il prezzario può essere oneroso, ma nella maggior parte dei casi le cliniche permettono il pagamento a rate e un intervento chirurgico sicuro e garantito che porta risultati concreti di incremento del seno, per cui scopriamo il costo della mastoplastica additiva e degli interventi chirurgici al seno più comuni.

A titolo informativo, in modo da fare un confronto più vasto e quindi essere in grado di effettuare una scelta più consapevole in base alle proprie esigenze e disponibilità economiche, scopriamo anche i prezzi delle altre pratiche chirurgiche volte a migliorare la forma o aumentare la massa del seno

Altri Prezzi

La mastopessi per esempio (comunemente chiamata lifting) ha un costo che va dai 5100 euro ai 7800 euro, la mastopessi additiva, pratica uguale se non per la differenza che si fa uso di protesi utili per seni piccoli tipo una terza di seno, invece ha un prezzo più elevato (proprio a causa della protesi) che va dai 5800 euro ai 7800 euro.

Inoltre non dimentichiamo la mastopessi riduttiva, ovvero la possibilità per le donne che desiderano avere un seno meno prominente, simile alla mastoplastica riduttiva e di farsi operare per ridurne le dimensioni, il costo di questa chirurgia è di 5100/7800 euro.

Quali sono i prezzi della mastoplastica additiva?

Quali sono i prezzi della mastoplastica additiva?

Le protesi del seno si sa che non durano per sempre, infatti dopo anni solitamente richiedono una sostituzione, per questo motivo bisogna sottoporsi ad un intervento di sostituzione protesi, che ha un prezzo che può andare dai 5100 ai 7600 euro.

Infine abbiamo il lifting micro chirurgico, un tipo di operazione che ha l’obbiettivo di rimuovere le smagliature dal seno tramite lipofilling al seno, rimuovendo piccole porzioni di pelle e facendo risultare il seno più giovane, quest’operazione ha un costo dai 4500 ai 6500 euro.

Abbiamo quindi visto i prezzi della mastoplastica additiva in Italia e degli altri tipi di operazione alla quale è possibile sottoporsi, si tratta di costi abbastanza impegnativi economicamente, ma come specificato in precedenza, gran parte delle cliniche consentono di saldare il conto a rate.

Tempi Di Recupero

Sottoporsi alla mastoplastica additiva e ingrossamento del seno prima e dopo è una questione che coinvolge e preoccupa molti, giustamente tutti noi abbiamo un lavoro, una famiglia e molti impegni che occupano l’agenda, ed un intervento chirurgico di questa importanza vuole la sua parte così come prima dell’ intervento è necessario una consutulazione anche dopo l’ intervento.

Andiamo quindi a vedere in linea di massima quali sono le tempistiche di ripresa una volta terminata l’operazione.

Che tipo di post operatorio c'è post intervento mastoplastica additiva?

Che tipo di post operatorio c’è post intervento mastoplastica additiva?

Come qualunque chirurgo vi dirà, il periodo post operatorio per il muscolo pettorale non è importante, ma essenziale e possono essere necessari anche settimane. Infatti è una parte cruciale nella buona riuscita dell’intervento, e bisogna seguire alla lettera le indicazioni che il vostro operatore vi fornirà.

Dolore

Sicuramente una parte che spaventa molto è il dolore che si può provare, in effetti si potrebbero incontrare indolenzimenti nella parte sotto il gran pettorale, questi dolori, che possono variare in base alla zona, saranno al loro culmine nei primi 3 giorni, dopodiché subiranno una graduale discesa e ci si sentirà sicuramente meglio.

Non è raro che si sviluppi un ematoma dove è stata eseguita un operazione, per cui è una cosa da tenere in conto, così come la possibile presenza di sanguinamenti dovuti ai drenaggi laterali. In quest’ultimo caso a volte è possibile che si verifichino delle infezione che però sono estinguibili con degli antibiotici.

Tra gli effetti collaterali sulla quale possiamo mettervi in guardia nelle successive 24/48 ore circa, ci sono vomito, giramenti di testa e nausea.

In ogni caso solitamente si consiglia di effettuare un pisolino della durata di circa due ore dopo l’intervento, e di assumere Ipobrufene, inoltre è molto indicato fare una doccia tiepida (e non calda, che può essere controproducente) in modo da attenuare l’effetto dell’anestesia.

Medicazioni

Per le medicazioni post intervento non c’è nulla di cui preoccuparsi perché sono impermeabili e potete quindi tornare a casa tranquillamente, queste verranno rimosse dopo sette o dieci giorno dopo l’intervento e potrete ammirare finalmente il vostro nuovo seno.

Inoltre è possibile uscire di casa e proseguire con la propria vita, anzi è meglio dal punto di vista psicologico, in quanto rifarsi il seno aiuta ad affrontare la situazione con serenità ed il processo di guarigione risulta meno drammatico.

Rischi

Per quanto riguarda le attività sportive ed i rischi legati al post intervento, è sconsigliato riprendere attività fisiche per almeno due settimane, come corsa, palestra leggera o altro, mentre quelle più pesanti (lavori manuali, sollevamento pesi di più di 15Kg) è sconsigliata invece per una durata di almeno quattro settimane dopo l’intervento.

Questi consigli sono regole generali, ovviamente dopo l’operazione il vostro chirurgo sarà in grado di fornirvi informazioni più dettagliate sui comportamenti da seguire e le attività da evitare in base alla vostra particolare situazione di vita, di lavoro e la vostra operazione.

Questo particolare intervento di mastoplastica additiva è del tutto simile al tipico con protesi, se non per la differenza che anziché una protesi artificiale, viene invece utilizzato del grasso dal corpo del paziente.

Che tipo di rischi ci sono sulla mastoplastica additiva?

Che tipo di rischi ci sono sulla mastoplastica additiva?

Il grasso utilizzato per l’operazione viene esportato da zone che sono in eccesso, come per esempio l’addome, i fianchi oppure le cosce, tutto ciò tramite delle apposite cannule fini che lo estraggono dal corpo, per poi trattarlo adeguatamente al fine di evitare infezioni.

Il vantaggio di questo intervento è che viene effettuata soltanto un anestesia locale, evitando fastidi post intervento che possono rivelarsi davvero insidiosi nella prima giornata.

Inoltre un altro lato positivo della mastoplastica additiva con grasso autologo, è il fatto che non vengono effettuati tagli e quindi non rimangono cicatrici, infatti l’iniezione del grasso avviene per mezzo di un ago, ed i punti da esso lasciati spariscono molto in fretta.

Complicazioni

La mastoplastica additiva non è un intervento che comporta complicazioni importanti per il paziente anch ein caso di seno piccolo e durante la visita, la prima visita l’unica cosa che si consiglia è di cercare il miglior chirurgo perchè questo determinerà le sorti del vostro futuro.

Solitamente, come per ogni intervento, nella fase post intervento mastoplastica additiva possono presentarsi vari dolori o fastidi, come ematomi o vari dolori, ma tutto ciò dovrebbe sparire relativamente in poco tempo, se così non accadesse, è consigliato rivolgersi al proprio chirurgo.

Nel lipofilling (altro nome utilizzato per questa pratica chirurgica) possono raramente presentarsi delle complicanze, ad esempio è possibile che parte del grasso iniettato (talvolta anche tutta, ma è molto raro) si possa riassorbire nel corpo, in questo caso va effettuato un riporto dello stesso, questa operazione è in quasi tutte le cliniche gratuita.

Durata

Questa operazione ha una durata che dura da un ora fino ad un massimo di due, ovviamente escludendo complicazioni che, per fortuna, sono rare.

Per questo motivo gli interventi di mastoplastica additiva vengono usualmente effettuati in day surgery, ovvero nel corso di una giornata lavorativa, senza la necessità di ricoverarsi per la notte antecedente all’operazione. Q

uesto permette oltre ad un miglior comfort post operazione, anche un risparmio economico dovuto al non dover occupare un lettino della clinica.

Prezzi chirurgia mastoplastica additiva a Napoli

Tuttavia, se vogliamo fare una stima dei prezzi della mastoplastica additiva a Napoli, allora possiamo dire che spaziano dai 5000 ai 7800 euro circa, tenendo sempre conto che questi costi includono la sala operatoria, il chirurgo ed i relativi assistenti, ma solitamente non la visita pre-operazione volta ad inquadrare la vostra situazione.

È molto difficile isolare una singola città e capire bene quali sono i suoi prezzi per questa particolare opzione di chirurgia estetica, si può certamente dire che Napoli è una città ricca di cliniche nella quale avrete l’imbarazzo della scelta e sicuramente sarete in grado di trovare un chirurgo che capisca la vostra situazione, abbia molta esperienza alle spalle e sappia trovare una soluzione per quelle che sono le vostre disponibilità economiche.

L’intervento di mastoplastica additiva è comune anche trai VIP, sono tante le modelle e non ad avelro ammesso, una delle quali, forse più famosa in Italia è sicuramente Belen Rodriguez.

Abbiamo dunque visto le domande più comuni nei confronti della mastoplastica additiva, mi auguro di aver risolto i tuoi dubbi e che tu abbia imparato qualcosa in più per poter fare una scelta più coscienziosa riguardo il tuo intervento di chirurgia plastica.

A presto,

Lo Staff

Scritto Da MigliorChirurgo

Questo articolo è offerto dalla redazione di MigliorChirurgo.
Ti potrebbe interessare:
Capezzolo Piatto E Allattamento
Capezzolo Piatto E Allattamento

La forma del seno e dei capezzoli di una donna possono variare in base a caratteristiche genetiche e strutturali. Il...

1 commento
  1. Paola

    Ciao, vorrei fare un intervento di mastoplastica additiva a firenze, sapete consigliarmi un buon chirurgo?

    Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *