Il primo portale in Italia sulla chirurgia

Il primo portale in Italia sulla chirurgia

Genioplastica Di Avanzamento: Chirurgia Del Mento

a
Febbraio 6, 2021
a
Febbraio 6, 2021

La genioplastica è una pratica chirurgica volta al miglioramento dell’aspetto estetico del mento, una parte molto importante del nostro viso. Sempre più persone prendono in considerazione questo tipo di intervento chirurgico, andiamo allora a vedere tutto ciò che bisogna sapere prima di sottoporsi ad esso.

La bellezza estetica del nostro viso dipende in gran parte dalla forma del nostro mento, che è in grado di donare una linea armoniosa e forte quando è omogeneo al resto del viso, ma che spesso e volentieri può non piacere. Capita spesso che quando una persona si sottopone ad un intervento chirurgico nella zona del viso, scelga anche di ritoccare il mento.

L’aspetto del nostro viso è molto importante per il benessere psicologico della persona, in quanto un viso che presenta lineamenti poco armoniosi potrebbe effettivamente portare a stati di disagio non indifferenti. A questo scopo nel corso di questa guida andremo a scoprire quelli che sono gli aspetti più importanti da sapere sulla genioplastica e la genioplastica di avanzamento se avete intenzione di sottoporvi ad un intervento di questo tipo.

Che cos’è la genioplastica?

La genioplastica non è altro che un intervento chirurgico del volto che modifica la forma del mento al fine di donargli un aspetto armonico rispetto al resto del viso.

Potremmo tracciare una linea ideale che parte dalla fronte e si appoggia sul naso che chiaramente si parla di una naso naturale e non di un eventuale rinoplastica effettuata dal paziente in passato.

Quando il mento supera questa linea allora è prominente (prognato), quando invece si trova indietro rispetto a questa linea si parla di retrogenia.

geniplastica di avanzamento

Due giorni prima dell’intervento il paziente deve sottoporsi a delle analisi del sangue da presentare poi alla clinica di riferimento.

Ci sarà poi una fase di consultazione con il chirurgo, durante la quale quest’ultimo analizzerà la morfologia del mento in modo da fare le valutazioni del caso. Le cliniche di solito raccomandano che si smetta di fumare almeno un mese prima dell’operazione, dal momento che il fumo aumenta la possibilità che insorgano delle complicazioni respiratorie.

Che cos’è la genioplastica di avanzamento?

La genioplastica di avanzamento invece è un tipo di intervento che può essere effettuato sia sotto anestesia generale che anestesia locale.

In questo caso viene apportata una protesi allo scopo di “allungare” la forma del mento.

Una volta effettuata l’incisione di pochi centimetri nel mento, all’interno viene costruita una sacca allo scopo di ospitare la protesi che si estenderà lungo il bordo mandibolare. Al termine di questa operazione, il grasso sottomentoniero e la fascia del muscolo platisma sono ricongiunti e quindi suturati.

Dopodiché si termina con la sutura della pelle.

Intervento

Per prima cosa, il chirurgo effettuerà un incisione a livello della mucosa boccale, dopodiché verrà eseguita un’osteotomia della mandibola.

Quest’ultima operazione consiste nella fatturazione precisa e controllata del mento sotto le radici dei denti al fine di poterlo spostare nella direzione desiderata. Al termine dell’operazione di spostamento l’osso verrà fissato con l’ausilio di mini placche oppure viti. Tutto ciò viene eseguito sotto anestesia totale.

Durata

In genere la durata di questo intervento oscilla tra i 30 ed i 90 minuti, ed è richiesto un ricovero di due giorni.

Non si tratta di un intervento particolarmente doloroso, ed al termine di esso il paziente sarà in grado di utilizzare la propria mascella, sebbene sarà necessario portare una fascia protettiva per il mento per circa una settimana (il chirurgo indicherà la durata precisa).

Potrebbero essere presenti degli ematomi, che di solito scompaiono dopo un paio di settimane; sarà inoltre necessario intraprendere una dieta semi liquida oppure molle per almeno un paio di giorni dopo l’operazione.

Rischi

Come per ogni intervento chirurgico, la possibilità che insorgano delle complicazioni è possibile. Ovviamente, la regola è sempre di affidarsi a cliniche professionali, tuttavia una piccola percentuale di rischi è sempre da mettere in conto.

Le complicazioni di carattere generico (che si possono verificare per la maggior parte delle operazioni) sono infezioni, necrosi, emorragie oppure reazioni allergiche.

Se andiamo a vedere invece la genioplastica nello specifico, si potrebbe invece andare incontro ad una reazione dei tessuti intorno alla protesi, oppure allo spostamento di quest’ultime, così come danni alle strutture più profonde.

Costi

Il costo delle operazioni è sempre un dato purtroppo poco preciso, dal momento che ogni clinica sceglie il proprio prezzario e quest’ultimo dipende anche dalla situazione di partenza del paziente. Anzitutto bisogna considerare il prezzo della visita preliminare, durante la quale il chirurgo valuterà la situazione del cliente, questa ha un prezzo che oscilla tra i 60 ed i 130 euro.

Per quanto riguarda l’intervento in sé invece, possiamo considerare un prezzo che parte dai 3000 euro e termina verso i 6000€ per la genioplastica di avanzamento, mentre per la genioplastica classica il prezzo è va dai 3000 euro sino a 8000 circa.

Questi prezzi comprendono tutto, ovvero la sala operatoria, il chirurgo, un eventuale anestesista, la strumentazione necessaria ed il ricovero.

L’unico modo per avere un preventivo più dettagliato è contattare la clinica di riferimento e chiedere informazioni, oppure prenotare una visita preliminare.

 

Scritto Da MigliorChirurgo

Questo articolo è offerto dalla redazione di MigliorChirurgo.
Ti potrebbe interessare:
Sedere Quadrato: Tipi Di Glutei
Sedere Quadrato: Tipi Di Glutei

Sono tante le forme del sedere ma un sedere quadrato e piatto è una caratteristica che colpisce molte ragazze e...

0 commenti