Il primo portale in Italia sulla chirurgia

Il primo portale in Italia sulla chirurgia

Filler Labbra: 5 Cose Che (Forse) Non Sai

filler labbra 5 cose che non sai
a
Giugno 21, 2021
a
Giugno 21, 2021

Vorresti le labbra come Angelina Jolie? Probabilmente hai pensato di sottoporti al Filler Labbra, ma sai di cosa si tratta esattamente?

Ecco 5 cose che non sai sul filler labbra!

Il filler labbra è un trattamento medico estetico

Il filler labbra è un trattamento medico-estetico che viene usato per rimpolpare le labbra. Viene utilizzato un gel sterile riempitivo (acido ialuronico), che serve a gonfiare e idratare. Quello che lo rende diverso dal botox è che questo è un farmaco che rilassa la muscolatura.

Il trattamento non è doloroso

Il trattamento non è doloroso. Prima di procedere, si applica una crema anestetica. C’è da mettere in conto, però, qualche piccolo probabile (ma non certo) fastidio. Nonostante il filler labbra non sia un trattamento invasivo come un lipofilling alle labbra, prima di procedere è necessario parlarne con un medico. Ovviamente, è meglio puntare su un professionista piuttosto che sul medico che offre il miglior prezzo. Si tratta comunque di un trattamento medico e, come accennato sopra, può comportare dei rischi.

E’ di durata molto breve nel trattamento

Il filler labbra dura circa mezz’ora, ci sono dei comportamenti da rispettare prima e dopo il trattamento. Una volta sottoposta al trattamento, potrai tornare alla vita di sempre. Le labbra, però, per via del leggero trauma, saranno più gonfie di come risulteranno una volta passato il trauma, e quindi del risultato finale. Assolutamente sconsigliato fare massaggi al viso o attività fisica subito dopo il trattamento.

L’effetto del filler labbra non dura per sempre. La durata generalmente è di 6/9 mesi dal trattamento. Il risultato finale, invece, viene visto dopo circa due o tre giorni dal trattamento, passando il gonfiore causato dal leggero trauma.

Hai paura che il risultato finale possa non piacerti? Nessun problema. In tal caso puoi neutralizzare subito l’effetto del filler e tornare alle labbra naturali. C’è un enzima che si chiama ialuronidasi che dissolverà il filler in cinque minuti. Evita il fai-da-te e rivolgiti al medico.

Labbra con filler semi permanenti o permanenti

Evita di farti iniettare filler permanenti come nel permalip o semi-permanenti perché, in questi casi, non potrai tornare indietro se il risultato finale non dovesse soddisfarti. Sai che, quando fai il trattamento, non devi necessariamente riempire tutte le labbra? Sempre avvalendoti del consulto del medico, puoi scegliere quali aree delle labbra mettere in risalto. Generalmente un esperto ne sa più di te e ti darà i consigli anche in base alla forma del tuo viso.

Se hai dei lividi nell’area dell’iniezione delle labbra rifatte non spaventarti, di solito se ne vanno in cinque-sette giorni. Il medico vedrà se è il caso di farti applicare prodotti specifici a uso locale per sciogliere il coagulo di sangue.

A inizio articolo abbiamo citato le labbra di Angelina Jolie, ovviamente famose per la loro carnosità tipo fosse usato del botulino sulle labbra, ma ricordati che tu sei tu e non aspettarti che il filler labbra ti regali una bocca come quella di Angelina Jolie o della tua celebrity preferita. Puoi portare la foto della tua celebrity preferita al medico, ma ricordati che si tratta solo di un’ispirazione. Tu sei tu, e il medico ti aiuterà a capire come muoversi (per esempio, come dicevamo prima, applicando il filler a tutta la bocca oppure solo ad alcune aree), anche in base alla forma del tuo viso. E’ altamente probabile, quindi, che ti dica che, per tutta una serie di motivi (es. lineamenti completamente diversi) non sarà possibile emulare in toto, e a volte nemmeno in parte, le labbra di qualcun’altra. Non scoraggiarti, il tuo obiettivo non è diventare la copia di qualcun’altra, ma migliorare te stessa.

Se puoi, da dieci giorni prima dell’intervento evita di assumere anticoagulanti e antinfiammatori perché fanno sì che il sangue si fluidifichi.

Filler labbra effetto naturale

Se desideri un effetto più naturale di filler labbra, non riempire tutto in un unico trattamento, ma fai volta per volta, passo dopo passo. Se, a fine trattamento, noti grumi e protuberanze, non spaventarti. Vuol dire che è stato fatto un riempimento molto vicino alla superficie della pelle e di solito si riassorbono da sé in un massimo di due settimane. Per sicurezza, e magari per stare tranquilla, chiedi comunque un consulto al medico che ha effettuato il trattamento.

Per evitare di peggiorare l’infezione ed eventuali lividi dopo il trattamento, tieniti lontana da bevande calde, e lo stesso vale per i cibi caldi.

Ogni medico ha il suo filler o filler labbra senza aghi preferito. Per questo anche il costo del trattamento può variare da un medico all’altro sia in base al tipo di filler, ma anche alla quantità usata e al tipo di trattamento.

Se il trattamento è stato fatto bene, l’effetto deve essere naturale, anche quando stringi le labbra, per esempio per baciare. Se soffri di herpes labiale non è detto che tu non possa sottoporti al trattamento. Di solito basta avvisare il medico qualche settimana prima; è probabile che lui ti consigli una cura preventiva da fare un paio di giorni prima del trattamento.
Se hai infezioni o infiammazioni nella zona delle labbra, devi avvisare il tuo medico prima di procedere con il trattamento. Probabilmente, il trattamento sarà rimandato a quando la situazione sarà tornata alla normalità.

Evita il fai-da-te. Può sembrare ovvio, eppure ci sono sempre più donne che, magari per risparmiare economicamente, o perché pensano che non sia così difficile farlo da sole, acquistano fiale di acido ialuronico e si fanno pericolose auto-iniezioni o ancora si fanno aiutare dalle amiche o parenti. Ripetiamo, per la tua sicurezza devi rivolgerti sempre a un medico specializzato, ed evitare di farti aiutare da un’amica o di procedere per conto tuo perché, anche se non si tratta di un vero e proprio intervento chirurgico, come abbiamo detto possono esserci dei rischi o effetti collaterali, come l’occlusione vascolare.

Scritto Da MigliorChirurgo

Questo articolo è offerto dalla redazione di MigliorChirurgo.
Ti potrebbe interessare:
0 commenti