Il primo portale in Italia sulla chirurgia

Il primo portale in Italia sulla chirurgia

Eliminare Il Doppio Mento: Pappagorgia

come eliminare il doppio mento
a
Marzo 11, 2021
a
Marzo 11, 2021

Eliminare il doppio mento, detto volgarmente pappagorgia, è possibile?

Questa è la domanda che molti si pongono in cerca di soluzioni in grado di annientare il dilemma.

Sicuramente rappresenta l’inestetismo più odiato dalle donne ma anche dagli uomini, nonostante sul web siano presenti numerosi esercizi da mettere in pratica per ridurre il disagio di un mento sfuggente o doppio, ahimè, non sempre funzionano nonostante la costanza e la buona volontà.

Come eliminare il doppio mento

Diverse sono le cause del doppio mento: fattori genetici, sovrappeso o obesità, ma anche l’età è un elemento da considerare perché la cute nonché i tessuti, tendono a cedere con il trascorrere del tempo.

Si tratta di un accumulo adiposo posizionato nella parte anteriore del collo e per molti crea imbarazzo, talvolta questo inestetismo lo si può notare anche nelle persone magre.

E allora, qual è la migliore soluzione da considerare per eliminare il doppio mento senza chirurgia?

In realtà ce ne sono diverse alcune che prevedono una vera e propria ginnastica per il doppio mento proprio come per alzare la punta del naso naturalmente, sia invasive che meno invasive, la scelta dipende dal risultato che si vuole raggiungere e soprattutto dal budget che si ha disposizione.

Soluzioni estetiche senza chirurgia

Se la ginnastica facciale ed esercizi sono la prima cosa da fare per sbarazzarsi del doppio mento senza chirurgia c’è da aggiungersi anche una dieta e attività fisica ma se tutto ciò non apportano alcune effetto soddisfacente, allora bisogna ricorrere a qualche metodica molto più sinergica per annientare il problema.

Tra le tante a disposizione annoveriamo la liposuzione.

Si tratta di un intervento indolore, sicuro ed altamente efficace a patto di affidarsi a mani esperte.

Come eliminare il doppio mento chirurgicamente

La prima cosa da fare è quella di fissare un appuntamento con lo specialista e medico chirurgo in modo tale da valutare la fattibilità dell’intervento di liposuzione al mento e il risultato che si vuole perseguire. La liposuzione è un intervento chirurgico indolore e che non ha particolari rischi sul risultato.

In base dunque, alle esigenze del paziente, il chirurgo lo informerà sul possibile risultato finale.

Durante il colloquio il chirurgo illustrerà il costo dell’intervento e fornirà un documento da compilare e firmare. Su questo documento verrà riportato tutto ciò che è stato detto durante l’appuntamento, incluse eventuali complicanze o insuccessi.

Verrà fissata la data dell’intervento e nel frattempo il paziente dovrà attenersi ad alcuni piccoli accorgimenti:

  • Dovrà astenersi 10 giorni prima dall’assumere aspirina o farmaci anti-infiammatori, steroidei, o vitamina E;
  • Evitare sostanze alcoliche almeno 72 ore prima dell’intervento;
  • Due giorni prima seguire una dieta molto leggera caratterizzata in principal modo da frutta e verdura;
  • Da consegnare una settimana prima dell’intervento gli esami amatochimici inclusa la visita cardiologica.

Intervento

Per quanto riguarda l’intervento vero e proprio, similmente ad una mentoplastica riduttiva, dapprima il paziente verràe accompagnato dal chirurgo per la documentazione fotografica. Si tratta di un passaggio fondamentale perché l’individuo potrà valutare con i propri occhi il risultato finale intravedendo le differenze tra il prima e il dopo.

Dopodichè verrà accompagnato in sala operatoria e verrà sottoposto ad anestesia locale, in questo modo non avvertirà alcun dolore, semmai un leggero fastidio durante lo svolgimento della procedura.

La durata è di circa 30 minuti escludendo le procedure di preparazione.

Attraverso l’impiego di piccole cannule si aspirerà il grasso in eccesso.

I punti di sutura saranno due o al massimo tre. Le cicatrici saranno invisibili a patto di rivolgersi ad un chirurgo plastico specializzato in materia anche del filler mento e con comprovata esperienza alle spalle.

Post Intervento

La liposuzione è indicata per i giovani, a partire dai 35 anni di età invece, è doveroso associare questo intervento al lifting perché la quantità di pelle comincia ad aumentare e di conseguenza per ottenere un risultato ottimale di ringiovanimento e di freschezza bisogna mettere in atto procedure più sinergiche.

Al termine dell’intervento il paziente dovrà indossare una guaina specifica, da tenere giorno e notte per i primi 3 giorni, successivamente solo durante la notte similmente ad un intervento di genioplastica di avanzamento e annessi.

Dopo 48 ore potrà nuovamente ritornare alle sue usuali abitudini, l’importante è non fare sforzi eccessivi.

A distanza di una settimana circa dall’intervento, il chirurgo consiglierà un ciclo di linfodrenaggi manuali specifici per il mento, in modo tale da accelerare il processo di guarigione.

Per chi esegue attività fisica, potrà nuovamente riprenderla dopo 15-20 giorni.

Levare la pappagorgia

Con pappagorgia si intende levare il doppio mento e toglierlo può portare molti i benefici che si possono ottenere:

  • L’intervento permette di sciogliere il grasso più resistente;
  • Non rimangono cicatrici visibili;
  • Le complicanze sono quasi nulle;
  • I tempi di recupero sono ridotti.

I risultati sono permanenti come per una mentoplastica additiva ma occorre condurre una vita sana e regolare. I primi miglioramenti si potranno intravedere nell’arco di qualche mese. Dopo 4 mesi gli effetti saranno già tangibili.

Il costo per questo trattamento è di circa 2.000€.

Togliere il sottomento senza bisturi

Per chi invece non vuole sottoporsi ad un trattamento chirurgico per togliere il sottomento è può considerare un’altra soluzione, ovvero la criolipolisi che abbiamo già parlato in un post dedicato.

Se il doppio mento è causato dalla presenza eccessiva di tessuto adiposo, questa metodica rappresenta una valida alternativa alla chirurgia.

Come nella criolipolisi ai glutei, questo trattamento consiste nell’abbassamento della temperatura al fine di distruggere gli adipociti, ovvero le cellule adipose. Attraverso il freddo queste cellule vengono annientate ed eliminate dall’organismo attraverso gli atti fisiologici.

Lo svolgimento della seduta è indolore e dura all’incirca 45 minuti.

Il paziente verrà disteso su un lettino e verrà applicata sulla zona un gel in modo tale da proteggere la cute. Nella prima fase si potrà avvertire una sorta di stiramento della pelle ma non è una procedura dolorosa.

Il trattamento non lascia ematomi o cicatrici, e si potrà tornare alle usuali attività quotidiane quasi subito.

E’ possibile che nell’arco della settimana si percepisca un leggero dolore o rossore, ma scomparirà spontaneamente dopo qualche tempo.

Solitamente una seduta è sufficiente per aspirare il tessuto adiposo, per un risultato ottimale lo specialista potrà consigliarne un’altra ancora a distanza di due o tre mesi dalla prima.

Per quanto riguarda i primi risultati potranno essere intravisti dopo 1 mese, ma per un effetto più soddisfacente occorrerà attendere almeno due mesi.

Controindicazioni o rischi

Sebbene si tratti di una metodica poco invasiva per far sparire il doppio mento e altamente sicura, tutti possono sottoporsi al suddetto trattamento, ad eccezione delle donne in stato di gravidanza o in allattamento, o dei pazienti che soffrono di patologie epatiche.

Questo perché lo smaltimento degli scarti richiede il funzionamento del fegato.

Infatti, prima di sottoporsi alla seduta bisognerà eseguire esami ematochimici, in modo tale da attestare che il fegato e i reni funzionino correttamente.

Per farsi un’idea, il costo di una seduta è di circa 300-400€.

Se vuoi conoscere qual’è il miglior chirurgo per togliere il doppio mento, contattataci e ti mettermo subito in contatto con uno dei nostri chirurghi raccomandati.

Scritto Da MigliorChirurgo

Questo articolo è offerto dalla redazione di MigliorChirurgo.
Ti potrebbe interessare:
Naso A Patata: 3 Rimedi Naturali
Naso A Patata: 3 Rimedi Naturali

Tra le varie tipologie strutturali è presente il naso a patata. Nei bambini è considerato un elemento che addolcisce...

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *