Il primo portale in Italia sulla chirurgia

Il primo portale in Italia sulla chirurgia

Cicatrici Seno Rifatto: Tutto sulle Cicatrici da Mastoplastica

Cicatrici Mastoplastica Seno Rifatto
a
Novembre 26, 2020
a
Novembre 26, 2020

Tutto quello che devi sapere sulle cicatrici seno rifatto post operatorie. Curare le cicatrici da mastoplastica sono una delle cose più frequenti in questo campo.

Richiedi Preventivi Gratis

Risposte rapide dai migliori Chirurghi Italiani

Chi decide di sottoporsi alla chirurgia plastica per rifarsi il seno lo fa per un motivo ben preciso. Desidera piacersi di più. Spesso un seno piccolo infatti è motivo di imbarazzo per la donna e ne risentono molto anche i suoi rapporti sociali. E’ sicuramente per questa ricerca del benessere che molte donne ricorrono alla mastoplastica. Quasi tutte però condividono gli stessi dubbi e preoccupazioni, una di queste è proprio come saranno le cicatrici e fino a che punto si vedranno.

Chi si sottopone a una chirurgia estetica si domanda sempre come saranno le cicatrici. Per questo motivo oggi, attraverso questo articolo, cerchiamo di fornire una risposta chiara e precisa.

Seno rifatto: cicatrici diverse in base al tipo di chirurgia

Spesso si pensa che rifarsi il seno significa sempre aumentare di taglia (mastoplastica additiva). Questa non è la verità. Molte volte infatti a sottoporsi a questo genere di intervento sono le donne che desiderano ridurlo (mastoplastica riduttiva). Oppure semplicemente chi vuole sollevarlo un po’ (mastopessi).

Le cicatrici sono presenti in tutti e tre i tipi di interventi. Questo perché non è possibile eseguire una chirurgia al seno senza che resti alla fine una cicatrice. Tuttavia nel momento in cui ci si rivolge a un buon chirurgo estetico, i risultati possono essere ottimi e per esempio è possibile anche indossare magliette molto scollate senza che si noti assolutamente niente.

Richiedi Preventivi Gratis

Risposte rapide dai migliori Chirurghi Italiani

Lo scopo di un buon chirurgo quando svolge un intervento di mastoplastica è quello di rendere il lavoro più simile possibile alla realtà. Realizzare quindi un seno che si adatta alla figura della donna, con le cicatrici più piccole possibili e situate in posti poco visibili.

Come avere cicatrici piccole dopo la mastoplastica

La cicatrice è una risposta automatica da parte del corpo davanti a un incisione. Più questa è profonda e lunga, maggiormente visibile sarà la cicatrice in un secondo momento. Vediamo quali sono i risultati in base alla mastoplastica additiva o riduttiva.

Cicatrici mastoplastica additiva

La donna che sceglie di rifarsi il seno con lo scopo di renderlo più grande può alla fine restare con delle cicatrici molto piccole e quasi invisibili perché posizionate nel posto giusto. Più sono morbide ed elastiche le protesi di silicone che vengono applicate e minore è il taglio.

La cicatrice al seno infatti resterà di circa 3 centimetri. Alcune volte queste cicatrici al seno post operatorio possono essere posizionate nel cavo ascellare dipende anche dal tipo di intervento ad esempio con un filler seno queste cicatrici non avverranno, oppure nel solco inframammario o ancora nel bordo areolare inferiore.

Cicatrici mastoplastica riduttiva

Quando invece si parla di mastoplastica riduttiva la situazione diventa un po’ più delicata. Lo stesso vale quando c’è da sollevarlo. Per ridurre di una o più taglie il seno occorre eseguire più incisioni e resteranno un po’ più lunghe. Ci sono le cicatrici attorno all’areola, nella parte bassa del seno oppure nel solco inframammario.

Fattori di rischio di una cicatrice da mastoplastica fatta male

La chirurgia plastica al seno è un intervento costoso e spesso una donna prima di decidere di procedere, lo pensa per molto tempo. In fin dei conti si tratta di farsi operare senza che sia necessario per il proprio benessere. Perciò una volta che si procede, è normale cercare di ottenere il risultato migliore possibile. Per questo occorre conoscere quelli che sono i fattori di rischio di una cicatrice da mastoplastica fatta male.

  1. Problemi di salute: vi sono alcuni problemi di salute che possono influenzare la qualità il risultato finale, cioè quella che sarà alla fine la cicatrice. Per esempio in caso di diabete mellito, insufficienza arteriosa, iper e ipotiroidismo, sovrappeso e aterosclerosi possono rendere la pelle meno capace di cicatrizzarsi bene. Questo perché davanti a una incisione profonda, è meno capace di proteggersi. Considerando poi che vengono applicate, come nel caso della mastoplastica additiva, delle protesi, queste vanno ad appesantire e rendono il processo ancor più difficile.
  2. Età della donna: normalmente questo non è da considerarsi un fattore di rischio sul seno rifatto per la buona riuscita dell’operazione. Però comunque è da tenerlo in considerazione. Durante gli anni della gioventù la pelle è molto più soda ed elastica perciò si presta meglio a questo tipo d’intervento. Con il passare degli anni perde elasticità e si assottiglia. Inevitabilmente influisce sulla forma del seno, però non rappresenta un grande problema per la cicatrizzazione.
  3. Fumo: fumare durante il processo di cicatrizzazione è qualcosa da evitare assolutamente perché influisce moltissimo e in negativo.

Affidarsi ad uno specialista in chirurgia plastica

La prima cosa da fare quando si sceglie di avere un seno rifatto perfetto è trovare un buon chirurgo estetico, formato e con i giusti anni di esperienza alle spalle. Inutile dire infatti che sono le capacità del medico a influire in modo decisivo tanto sulla qualità del seno rifatto quanto sulla cicatrice.

Deve infatti saper lavorare bene sul seno per non far venire dalla mastoplastica additiva cicatrici importanti, scegliendo le zone più nascoste dove eseguire l’incisione. Ugualmente però il dottore non è certo capace di prevedere con esattezza quale sarà il processo di cicatrizzazione della pelle di ogni sua paziente. Anche perché l’intero processo riparativo cambia in base all’organismo stesso ma anche la cura che avrà la donna del suo corpo per tutto questo periodo.

Richiedi Preventivi Gratis

Risposte rapide dai migliori Chirurghi Italiani

La cicatrizzazione è un processo complesso e non è del tutto controllabile, perfino laser per eliminare cicatrici chirurgiche non sono adatti. Una buona operazione comunque fa si nella maggioranza dei casi che il risultato sia poco percettibile.

Cosa fare per avere cicatrici piccole o poco visibili

Abbiamo visto che i problemi di salute influiscono sulla cicatrizzazione post operatoria ma anche il chirurgo svolge certamente il suo ruolo. Ogni donna però dovrebbe adottare determinati accorgimenti per poter a sua volta giocare il suo ruolo e arrivare a un risultato soddisfacente.

Le ferite devono essere pulite e medicate già a partire dal secondo giorno dopo l’operazione, seguendo scrupolosamente i suggerimenti del medico che ha eseguito l’operazione. Inoltre è opportuno far si che il peso del seno dopo l’inserimento delle protesi non vada a creare problemi ai punti della ferita, tirandoli e mettendoli in tensione. Per riuscirci la miglior cosa da fare è comprare un reggiseno contenitivo sia per il giorno che per la notte. Deve essere confortevole e ovviamente non andare a premere sulle cicatrici.

E’ bene non infastidire la cicatrice dopo un intervento con attività che potrebbero sollecitare troppo la pelle e creare esiti cicatriziali. Perciò per almeno due mesi è meglio non praticare sport perché in questo primo periodo il rischio è proprio quello che la cicatrice essendo più debole, si allarghi un po’. Occorre anche per i primi 8 o 12 mesi prendere il sole direttamente nella zona.

Anche l’alimentazione è importante. E’ bene mantenere la pelle sempre idratata, bevendo acqua e mangiando molta frutta e verdura. Potrebbe essere opportuno anche assumere integratori di vitamina C, perché aiuta a formare il collagene.

Questi indicati sono tutti fattori che aiutano a velocizzare il processo di cicatrizzazione in caso di seno rifatto per un’operazione di mastoplastica additiva o riduttiva.

Alla prossima

Richiedi Preventivi Gratis

Risposte rapide dai migliori Chirurghi Italiani

 

Scritto Da MigliorChirurgo

Questo articolo è offerto dalla redazione di MigliorChirurgo.
Ti potrebbe interessare:
Capezzolo Piatto E Allattamento
Capezzolo Piatto E Allattamento

La forma del seno e dei capezzoli di una donna possono variare in base a caratteristiche genetiche e strutturali. Il...

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *